attività ricreative

Attività ricreative: approvate le nuove linee guida

La Conferenza delle Regioni del 6 agosto 2020 ha apportato alcune modifiche alle Linee guida per la riapertura delle attività ricreative, economiche e produttive. Si tratta di modifiche relative alle attività di saune, biblioteche, bar e ristorazione. In particolare per questo ultimo settore si prevede la possibilità di giocare a carte, così come previsto già nei circoli ricreativi. Vediamo le novità.

Le attività con scopo ludico ricreativo

La Conferenza ha condiviso la necessità di formulare una proposta al Governo sulla partecipazione del pubblico agli eventi sportivi. Nel rispetto di alcune fondamentali indicazioni. Ovvero che possa essere consentita esclusivamente in quei settori degli impianti sportivi dove è possibile assegnare la postazione seduta.

Nel rispetto del distanziamento di almeno un metro in tutte le direzioni. L’uso della mascherina è obbligatorio negli ambienti al chiuso. Mentre tutti gli spettatori devono indossare la mascherina quando sono in movimento (per i bambini valgono le norme generali) e durante il deflusso.

Le modifiche introdotte riguardano:

  • saune;
  • biblioteche;
  • bar e ristorazione (e gioco delle carte).

Nel caso di utilizzo delle carte da gioco è consigliata una frequente sostituzione dei mazzi di carte usate con nuovi mazzi. 
Per le attività ricreative, ricettive ed i servizi alla persona. Ad esempio acconciatori, estetisti e tatuatori. Nonché centri benessere.

Si consente l’utilizzo della sauna con caldo a secco e temperatura compresa tra 80 e 90° C. Dovrà essere previsto un accesso alla sauna con numerosità proporzionata alla superficie. Bisogna assicurare il distanziamento interpersonale di almeno 1 metro.

La sauna dovrà essere sottoposta a ricambio d’aria naturale prima di ogni turno evitando il ricircolo dell’aria e soggetta a pulizia e disinfezione prima di ogni turno. 

Archivi e biblioteche

Si precisa che l’isolamento preventivo delle collezioni si intende limitato ai materiali che provengono dal prestito agli utenti e quindi da un flusso esterno non controllato e non si applica alla consultazione interna che deve avvenire se mpre previa igienizzazione delle mani.

Servizi per l’infanzia e l’adoslescenza

Oltre alle attività ricreative questa nuova scheda contiene una serie di indicazioni da applicare a tutte le opportunità organizzate di socialità e gioco. A carattere diurno, per bambini e adolescenti. Tra queste le principali sono:

  • predisporre per genitori, bambini e personale un’adeguata informazione anche con pittogrammi adatti ai minori; 
  • prevedere un’organizzazione per turni per l’accesso per evitare assembramenti; 
  • privilegiare attività che riducano i contatti prolungati favorendo le attività all’aperto; 
  • garantire una approfondita pulizia giornaliera degli ambienti e disinfezione.

Clicca sul pulsante di seguito per scaricare le linee guida aggiornate: