documenti CIIP

Documenti CIIP: gli utili contributi per gestire il Covid-19

In questi mesi CIIP ha continuato a operare producendo vari documenti che possono essere di grande aiuto. Pur nelle difficoltà del sistema.

Da remoto sia raccogliendo i materiali istituzionali, tecnici. Nonché scientifici. Nello spazio Covid del relativo sito. Recentemente è stata pubblicata una sintesi dei contributi offerti.

Tra i vari documenti CIIP proposti ricordiamo  i  materiali  AICARR  sugli  impianti  di  condizionamento. Quelli  di  AIE  sulle indagini epidemiologiche ed i test.

Ancora, quelli con indicazioni generali di AIAS, quelli sulla formazione di Ambiente & Lavoro e AIFOS. Per arrivare ai documenti ANMA sul ruolo del Medico Competente in fase COVID le lettere SNOP a Regioni, Sindacato, Ministero della Sanità.

L’importante contributo dei documenti CIIP

Nello stesso spazio sono stati pubblicati anche documenti di altre Associazioni che non aderiscono a CIIP. Ad esempio AIDII, ANAS, Siti, SItelab. Nonché di Olympus, Labores di Cesare Damiano. L’Ufficio di Presidenza CIIP ha preso posizione con lettere, documenti, interviste e azioni.

Tra queste l’intervista a Susanna Cantoni a Quotidiano Sanità sulle risorse per la prevenzione. Il documento sulla sorveglianza sanitaria in Fase 1 a cura del Gruppo specifico.

Ancora, la lettera sulla integrazione dei sistemi informativi. Nonché l’emendamento all’art. 4, co 9, D.L. 25 marzo 2020, presentato alla Commissione Affari sociali della Camera dall’On. Elena Carnevale.

Emendamento poi approvato e ratificato nella Legge di conversione del D.L. L’emendamento ha inserito le ASL e l’INL. Per quanto di competenza, tra i soggetti di cui il Prefetto si avvale per i controlli sul rispetto delle norme anti COVID 19 negli ambienti di lavoro.

Con l’aiuto dei documenti prodotti abbiamo seguito nel dibattito parlamentare le tante variazioni degli Atti per definire con precisione il ruolo. Nonché i compiti ed i soggetti dei controlli. Ancora, la discussione in varie sedi universitarie sulle diverse criticità giuridiche poste dalla nuova normativa.

Dal mese di aprile, in seguito a sollecitazioni da parte di alcune associazioni aderenti a CIIP, è stato avviato. Nell’ambito dell’Ufficio di Presidenza. Un primo confronto su problemi relativi alla prevenzione e protezione da COVID 19 in ambito lavorativo. 

L’iniziativa portata avanti

Di tale iniziativa in merito ai documenti offerti da CIIP è stata data informazione a tutti i Presidenti e delegati. Questi sono stati invitati a collaborare suggerendo argomenti da discutere. Nonché fornendo contributi.

Da ciò sono emersi contributi su una serie di temi essenziali per la ripresa del lavoro. Tra questi sistemi di prevenzione di impresa. Ruolo dei Dipartimenti di prevenzione.

Ancora, sorveglianza sanitaria. Indicazioni e suggerimenti sui temi della sanificazione, della formazione, dei dispositivi di protezione personale. Per non dimenticare i lavoratori fragili.

In questa raccolta si è deciso di pubblicare i contributi su questi temi. In modo non conclusivo ma aperto. Data l’urgenza di confronti e indicazioni operativi e di affrontare alcune criticità.

A quest’ultimo proposito. Partendo da quanto riportato nei documenti. Si ritiene sarà necessario evidenziare alcuni importanti nodi che non trovano chiarimenti. Nonostante vi sia una abbondante normativa emanata, e segnalarli nelle opportune sedi governative e delle parti sociali.

Il tema delle vaccinazioni

Concludiamo questo articolo relativo ai tanti documenti CIIP  trattando il documento prodotto sul tema delle vaccinazioni anti Covid-19 per i lavoratori. Si tratta di un tema di estrema attualità in questo momento in materia di salute e sicurezza sul lavoro.

Il documento è frutto del lavoro delle associazioni aderenti. Aggiornato il 28 febbraio scorso con FAQ del GPDP, Sentenza tribunale di Messina e integrazioni al documento.

A riguardo si propone di analizzare anche una ordinanza del Tribunale di Messina del 11 dicembre 2020. Questa, pur riguardando la vaccinazione antinfluenzale. Affronta il tema della obbligatorietà o meno delle vaccinazioni.

Analizzando i conseguenti riflessi sull’idoneità lavorativa. La sentenza espone argomentazioni in sintonia con quanto sostenuto nel documento.

Si suggerisce inoltre di prendere visione anche delle FAQ sul trattamento di dati relativi alla vaccinazione anti Covid-19 nel contesto lavorativo.